Informativa breve sui cookie
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso delle pagine così da ottimizzarne sempre di più i contenuti e per consentire la fruizione dei contributi video, questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Per visualizzare correttamente tutti i contenuti di questo sito ed esprimere in questo modo il consenso all'uso dei cookie, occorre cliccare sul tasto qui sotto. Per saperne di più o per modificare le preferenze sui cookie, consultare la nostra Cookie Policy. Grazie.
Accetta i Cookie

Istituto Nazionale Tributaristi

Condividi questa notizia su:   FaceBook Twitter LinkedIn Google+

Comunicato

Regione Veneto - depositata PDL n. 437 : Consulta regionale delle libere professioni

http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pdf/pratiche/8/pdl/PDL_0437/1000_5Ftesto_20presentato.pdf
Venezia
  30/10/09

Depositata il 15/10/2009, al Consiglio regionale del Veneto, la Proposta di Legge per la "Consulta regionale delle libere professioni", in data 27/10/2009 la PdL, con il n. 437, è stata assegnata alla 3° Commissione Consiliare Lavoro presieduta da Giuliana Fontanella.
Nella Proposta di Legge si individuano sia le professioni ricomprese in Ordini, sia quelle che fanno capo alle libere Associazioni, riuscendo così a dare l'esatta realtà del panorama professionale in Veneto.
La PdL n. 437, incontra sicuramente il favore ed il plauso delle libere Associazioni, in particolare quelle dei tributaristi che sono sicuramente le Associazioni più strutturate e consolidate del panorama delle c.d. professioni non regolamentate.
Soddisfatto Riccardo Alemanno, Presidente nazionale dell'INT (Istituto Nazionale Tributaristi), che di dichiara " Voglio ringraziare, per l'importante lavoro svolto, il Coordinatore INT del Triveneto e Vice Delegato regionale del Veneto, Andrea Bognolo, nonché evidenziare, nella circostanza, la positiva collaborazione tra le sigle Ancit, Ancot, Int e Lapet. Mi piacerebbe che anche a livello di legislazione nazionale ci fosse la stessa capacità di comprendere come le libere Associazioni ed i loro iscritti siano una risorsa per il paese e non un problema di coesistenza con gli ordini professionali. Infine voglio porgere un ringraziamento particolarmente sentito al Consigliere regionale Carlo Alberto Tesserin primo firmatario della Proposta di Legge per l'istituzione della Consulta."