Istituto Nazionale Tributaristi

Condividi questa notizia su:   FaceBook Twitter LinkedIn Google+

Comunicato INT

ISA per il macro–comparto delle attività professionali: presentata la metodologia di elaborazione.

Roma
  09-05-2018

Presso la SOSE si è tenuta in mattinata una riunione relativa agli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) afferenti alle attività professionali, l’Istituto Nazionale Tributaristi (INT) era rappresentato dal Vice Presidente vicario Giorgio Del Ghingaro, nella sua qualità di membro della Commissione esperti studi di settore. Durante la riunione è stata presentata la metodologia utilizzata per l’elaborazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale per il macro-comparto delle attività professionali,rinviando gli approfondimenti agli incontri specifici dedicati a 14 aree di attività professionali alle quali saranno assegnati specifici ISA. Da parte dell’Agenzia delle Entrate è stata ribadita la volontà di dare attuazione a strumenti che possano avere come obiettivo la compliance ed un sistema di premialità, sostituendo così non solo tecnicamente i superati studi di settore ed i parametri. Gli ISA che rappresenteranno tutte le attività economiche saranno 83 derivanti (in parte aggregati) dai 130 studi di settore, di cui 14 come suddetto del macro-comparto professionale, e dal 2018 sostituiranno in via definitiva gli studi di settore. Il Presidente dell’INT, Riccardo Alemanno, ha dichiarato: «Bene per l’ulteriore conferma di strumenti di premialità e non più di accertamento, apprezziamo il lavoro che sta svolgendo la SOSE, ma il problema resta quello relativo agli studi di settore per il 2017, reintegrati proprio per lo slittamento dell’applicazione degli ISA, per i quali ribadiremo al futuro esecutivo di governo, sperando che quanto prima se ne abbia uno pienamente operativo,di decretarne l’utilizzo solo ai fini statistici, poiché se gli studi di settore sono superati, non dovrebbero essere utilizzati per altre finalità.»


[ foto: istockphoto.com/filmfoto ]