Istituto Nazionale Tributaristi

Condividi questa notizia su:   FaceBook Twitter LinkedIn Google+

COMUNICATO STAMPA INT

Alemanno INT, se il nuovo Governo vuole perseguire la discontinuità, parta da una cosa semplice: disapplicare gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA)

Roma
  04-09-2019

Il Presidente dell’Istituto Nazionale Tributaristi (INT), Riccardo Alemanno, nel considerare positivi molti punti del programma del nuovo Esecutivo di Governo, anche se bisognerà poi conoscerne i contenuti per una valutazione oggettiva, suggerisce, per confermare la dichiarata volontà di discontinuità da parte dei protagonisti dell’accordo di Governo, di partire da una cosa semplice e richiesta a gran voce dalle categorie professionali ed imprenditoriali: disapplicare gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA).
Sarebbe un modo per iniziare l’attività di Governo mettendo al centro la considerazione per chi lavora e dà lavoro, perché se da un lato sono giuste e condivisibili l’azione di controllo dei titolari di partita IVA e l’incentivazione della lotta all’evasione, dall’altro non è giusto che si vadano a determinare i criteri di controllo attraverso algoritmi che attribuiscono voti e pagelle molto discutibili ad imprenditori e professionisti, soprattutto in un periodo di crisi e di stagnazione dell’economia. Bisogna liberare il settore produttivo dalla burocrazia e dal peso delle imposte, dopodiché sarà doverosa una verifica dell’affidabilità fiscale dei contribuenti, ovviamente correggendo gli attuali parametri che non devono essere punitivi per chi assume e per chi investe.”