Istituto Nazionale Tributaristi

Condividi questa notizia su:   FaceBook Twitter LinkedIn Google+

COMUNICATO INT

Un poco di chiarezza (forse) sul deposito atti presso le CCIAA e l’obbligo della doppia firma digitale

Roma
  02-12-2019

CCIAA in ordine sparso circa la decorrenza della “nuova” modalità di deposito atti, un esempio a campione:





Dal 2020 (in genere), come già accadeva in alcune CCIAA, le pratiche gestite da tributaristi, consulenti del lavoro, revisori legali, esperti contabili, agenzie pratiche amministrative, dovranno essere depositate con la doppia firma digitale, quella del legale rappresentante/titolare per firmare i documenti, quella dell’intermediario per l’invio. Anche per tale motivo, la presidenza ha sottoscritto una convenzione per permettere ai tributaristi INT di diventare RAO e gestire in tempi più brevi l’acquisizione della firma digitale, senza che il cliente debba recarsi al Registro Imprese.

N.B. Gli unici professionisti che potranno depositare con la loro firma digitale, previo incarico scritto, sono gli iscritti nella sezione A dell’Albo Unico o i Notai.